NEL MEETING DI FIRENZE BRILLANO SVEVA GEREVINI E DARIO DESTER

Nell’edizione inaugurale dell’evento dedicato alle prove multiple al campo Bruno Betti di Firenze. Tra gli uomini brilla il ventenne della Cremona Sportiva Atletica Arvedi Dario Dester  che si conferma in piena crescita: 7655 punti nel decathlon, quasi duecento in più rispetto all’esordio di tre settimane fa (7457 a Casalmaggiore) diventando il terzo under 23 italiano di sempre, al primo anno di categoria, migliorando nuovamente il primato regionale Promesse. E per il recordman juniores, quinto nel 2019 agli Europei U20, non è più così lontana la migliore prestazione nazionale promesse, 7871 di William Frullani nel 2001 quando vinse il bronzo agli Europei in questa fascia di età. Significativo anche l’exploit del 21enne Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana) a quota 7443 per un progresso  di oltre 500 punti, al rientro dopo uno stop invernale, e cinque record personali nelle singole specialità. Terzo con 7009 un ritrovato Jacopo Zanatta (Silca Ultralite Vittorio Veneto), classe ’96, che da tre anni non completava un decathlon. Nell’eptathlon femminile la campionessa italiana Sveva Gerevini (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) vince con 5675 punti e firma il suo secondo risultato in carriera. La 24enne azzurra, che ha fatto meglio solo agli Assoluti di Bressanone dell’anno scorso (quando realizzò un notevole score di 5907), precede due atlete under 20: Elisa Tosetto (Safatletica Piemonte, 4842) e l’altoatesina Linda Maria Pircher (Sv Lana Raika, 4648), ambedue al personale. Complimenti vivissimi anche al loro allenatore Pietro Frittoli.

Autore dell'articolo: Segreteria